Cenni sull’europeo di atletica a Barcellona e il saluto al campione Stefano Baldini

A Barcellona si è appena concluso l’Europeo di atletica leggera e delle medaglie portate a casa dall’Italia risuonano quella di Daniele Meucci 24enne Pisano che vince il bronzo nei 10.000 metri con lo stesso tempo dell’argento di 28’27″33. La Siciliana Anna Incerti classe ‘79 vince il bronzo nella maratona con 2h32’48 dove ha gareggiato con le compagne Rosaria Console 10° e Deborah Toniolo 13°.

Infine in una specialità diversa dalla nostra ma forse anche più dura a livello fisico Alex Schwazer 26enne di Bolzano vince l’argento nella 20 km di marcia in 1h20’38.

In ultimo ma solo a livello cronologico il saluto va al Re Stefano Baldini che, cimentandosi nell’ultima maratona della sua carriera, non riesce a portarla a conclusione e si ritira dopo circa 80 minuti al ventitreesimo chilometro.

Con un lieve sorriso il podista Reggiano dice basta, la dura legge del tempo che passa non perdona e l’eroe di tante imprese, prime su tutte l’olimpiade di Atene 2004 e l’ultimo Europeo in Svezia, chiude un po’ a malincuore per non essere arrivato a traguardo con la classica 42 Km.

I 39 anni suonati hanno il loro peso e non si può ingannare il proprio fisico quando i muscoli si irrigidiscono e non hanno più la lena di un tempo.

Una persona che di fatica e sofferenza ha fatto la sua arma vincente, ha saputo entrare nel cuore della gente praticando uno sport non immediato come i tanti altri più famosi e che continuerà sicuramente a mettersi alla prova in distanze inferiori per salutare – come dice lui – le tante persone che lo hanno seguito e gli hanno voluto bene in tutta Italia. Sperando di trovare in futuro altri personaggi come lui, per quanto concerne questa disciplina, possiamo solo dire “Grazie di tutto Stefano”

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *